In India ho viaggiato per un mese e mezzo organizzando solo i primi 4 giorni. Quello era il viaggio di scoperta per imparare ad avere fiducia nella vita. E come immaginavo senza muovermi troppo sono stato schiafeggiato, calciato, accarezzato. Ogni esperienza si e’ presentata inaspettata, come quando bussano alla porta durante la cena.

Ho imparato ad avere fiducia nella vita ma quello che mi sta succedendo questa estate e’ a dir poco interessante ed incredibile. Accompagnando Jolaine verso il suo cammino mi son trovato ad insegnare yoga in paradiso. Circondato da alberi, insetti, acqua. Sapevo che in Agosto avrei avuto un lavoro a tempo pieno, insegnando e cucinando per un gruppo durante il loro corso di “Crescita personale”. Meno di un mese fa ho incontrato la guida, e mi sono trovato di fronte ad un programma molto piu’ grande di quello che mi aspettavo. Il mio supporto sara’ attraverso lo yoga la mattina ed il cucinare tutti i loro pasti vegani. I lavori di costruzione continuano. Il “tempio” di yoga che guarda verso la valle non e’ ancora finito ma e’ gia’ un luogo speciale. L’eccitazione sale, ci siamo quasi. Che fortuna poter supportare un corso importante che verra’ chiuso con la presentazione di un progetto da parte di ogni partecipante per migliorare la vita di almeno 100.000 persone, moltiplicato per 30 partecipanti.

Io ci sono. Grazie vita.

Intanto la vita continua a scorrere. In September ed Ottobre torneremo nell’Isola di Cortes dove abbiamo vissuto la scorsa estate. Un posto magico. Per l’inverno ancora niente, stiamo piantando qualche seme. Vedremo quale germogliera’. Oramai ho fiducia nella vita. Quello che sto creando mi guidera’ verso forse l’Europa, Australia, Nuova Zelanda, oppure Canada. State connessi, nuovi progetti sono in uscita.

Leave a Reply

Your email address will not be published.