Seduto aspetto il mio volo. La signora parla attraverso l’autoparlante dando istruzioni. Che invenzione la lingua. Immagina di dover spiegare a qualcuno qualcosa solo con suoni. Quanti ce ne vorrebbero per poter esprimere tutte le parole esistenti nella nostra società senza l’uso di lettere?

Non mi preparo neanche più per i viaggi, e la mia mente a volte si lamenta cercando di farmi agitare. La lascio fare e dopo qualche minuto si abbandona all’essere. Primo scalo in Doha dove ho dormito fino a tardi. Poi diretto in Burma con le prime due notti prenotate e poi vedrò. Il 15 avrò un giorno di meditazione per poi iniziare il 17 con le due settimane di corso. Al ritorno per risparmiare ho deciso di prenderla larga, saranno 4 i giorni di viaggio ma quella sarà un altra storia.

Il mio tempo in Italia ha portato anche questa volta nuovi insegnamenti e risposte. Come disse Ram Dass: “se credete di essere illuminati passate una settimana con la vostra famiglia” sottilleando come l’amore è l’accettazione di quella parte di me più facile diventa la più intensa e difficile. Nella famiglia si trovano le risposte più profonde del nostro essere.

Canada, Italia, Burma, Cina, Canada… giro del mondo in meno di 80 giorni. Ci sentiamo tra un paio di settimane con nuove storie e foto.

T.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.